CLAP VERSO IL 26 NOVEMBRE

Il 26 novembre prossimo le strade di Roma saranno attraversate da chi ha deciso di alzare la testa e dire basta. Basta alla violenza di genere! Sarà la giornata di Non una di meno, il movimento delle donne che si è messo in marcia in questi mesi per farla finita con i femminicidi, la guerra alle donne che quotidianamente gli uomini, i padri, i compagni e i mariti conducono nel nostro paese. Sarà una grande mobilitazione – di donne ma aperta alla partecipazione di tutti coloro che vedono nell’eliminazione della violenza maschile una priorità per la trasformazione dell’esistente – in diretta connessione col mondo: dalla Spagna alla Polonia, dall’Argentina al Messico, dall’Islanda all’India.

CLAP ci sarà, e invita tutte le sue iscritte e tutti i suoi iscritti a partecipare. Perché la violenza di genere, così prevalente nelle mura domestiche, viene esercitata ogni giorno anche nei luoghi di lavoro. Non solo le molestie – che comunque, secondo l’Istat, colpiscono il 10% circa delle donne –, ma anche la disparità salariale: una lavoratrice, in Italia, costa meno di un lavoratore (oltre il 10% in meno); ancora meno se molto qualificata (quasi il 40%). Nella “generazione voucher”, neanche a dirlo, le donne sono la maggioranza. Così come sono maggioranza, seppur sotto-pagate, nel lavoro di cura, affettivo, relazionale: dalla Sanità ai servizi pubblici essenziali, al lavoro domestico.

Leggi l’appello di Non una di meno

Così come preannunciato dalle organizzatrici, il 26 novembre sarà solo l’inizio. Per questo è convocata per il 27 novembre una grande assemblea nazionale, articolata in vari tavoli tematici. CLAP prenderà parte al tavolo Lavoro e Welfare.

Dire basta alla violenza maschile sulle donne – ci indica Non una di meno – significa anche dire basta alla precarietà, all’intensificazione dello sfruttamento, alla disparità salariale tra donne e uomini, alle molestie e al mobbing che le donne subiscono sul posto di lavoro, alla mancanza di servizi e welfare!

Appuntamento per il corteo del 26 novembre: ore 14 in piazza Esedra

#NonUnaDiMeno!

©Media4tech

Log in with your credentials

Forgot your details?